FONDAZIONE ITALIA
 
PRIMA PAGINA  
 

 

Premio Strega 2018. Al Ninfeo di Valle Giulia si è svolta la 72° edizione del famoso premio letterario, assegnato a "La ragazza con la leica'' di Helena Janeczek: "Racconto la vita di Gerda, è il simbolo della donna libera"


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 

 

 

 
 
 
 
 
 
 

La ragazza con la Leica è un libro in controdendenza, per l'aria che tira attualmente tra nazionalismi in ascesa, richieste di stato forte.

La ragazza con la Leica narra la storia di Gerda, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia, il 26 luglio del 1937, per un bombardamento dell'aviazione nazista. I funerali della reporter si svolsero a Parigi, con grande partecipazione popolare tra un tripudio di bandiere rosse e pugni chiusi.

Al secondo posto Marco Balzano con 'Resto qui' (Einaudi) con 144 voti e al terzo Sandra Petrignani con 'La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg' (Neri Pozza) con 101 voti. Al quarto Carlo D'Amicis con 'Il gioco' (Mondadori) con 57 voti e al quinto Lia Levi con 'Questa sera è già domani' (Edizioni E/O) con 55 voti. A presiedere il seggio Paolo Cognetti, vincitore della scorsa edizione del Premio Strega.

Il Premio Strega a La ragazza con la Leica è stato accolto con uno standing ovation. Lunghi applausi al tavolo del Gruppo Gems. E' la prima volta che il giovane gruppo editoriale riceve il Premio Strega. Il presidente della Guanda, Luigi Brioschi sottolinea "lo Strega premia un libro originale, una voce inconfondibile della letteratura e un'autrice che ha un indiscutibile profilo letterario, e premia anche una casa editrice che ha fortemente creduto fin dall'inizio nel romanzo di Helena Janeczek e ne ha visto crescere il consenso". Il presidente e ad del Gruppo Gems Stefano Mauri,commenta: "Sono contento per lo Strega, per questo riconoscimento".