FONDAZIONE ITALIA®
HOME

Il miglior vino rosso d'italia è il sardo Igt Serranu 2015 della cantina Tani di Monti, in Gallura,
 

 

Il miglior vino rosso d'italia è il sardo Igt Serranu 2015 della cantina Tani di Monti, in Gallura, che ha avuto il punteggio massimo di 95. La classifica è stata stilata da 5StarWines, la selezione annuale di vini organizzata da Vinitaly.
Ancora un altro rosso nella classifica generale:  un altro Igt rosso sardo il Montessu 2016 della cantina Agricola Punica di Santadi (Sud Sardegna) con 93 punti, seguono il vermentino di Gallura docg superiore Canayli del 2018 della cantina Gallura di Tempio Pausania (SS) con 93 punti e la vernaccia di Oristano doc superiore Juighissa giudicato di Arbaree 2009 della cantina della Vernaccia con un punteggio di 93.

A 91 punti ci sono due Cannonau di Sardegna doc: l'Assolo 2017 del fratelli Rau, Tenuta l'Ariosa di Sassari e il Maimone Terre del S'inis 2017 della cantina della Vernaccia di Oristano. Poi il bianco igt Oirad 2015 dell'azienda Ferruccio Deiana di Settimo San Pietro (Cagliari) e l'Igt rosso Usellus 2015 della cantina sociale La Giara. Quindi un Mandrolisai doc rosso superiore, l'Antiogu" 2015 di Fradiles (Atzara- Nuoro) e il Nuragus di Cagliari doc Perlas 2018 della cantina sociale di Dolianova (cagliari). Infine quattro bianchi e un rosso: due vermentini di Gallura docg - il Branu 2018 di Surrau (Arzachena - Sassari) e il Karagnanj 2017 di Tondini (Calangianus - Sassari) - due Vermentini di Sardegna doc - il Galatea 2018 dei fratelli Rau e il Su'orma 2017 della cantina Su'Entu di Sanluri (Sud Sardegna) - e   il Carignano del Sulcis doc riserva Buio Buio 2016 della cantina Mesa di Sant'Anna Arresi.



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TORNA SU